Remade Italy

HOME

ENGLISH

Bureau Veritas verso l’accreditamento ReMade in Italy

Nuovo accreditamento per ReMade in Italy. Bureau Veritas, Ente di certificazione internazionale, ha avviato la procedura per l’accreditamento ai fini del rilascio delle certificazioni ReMade in Italy.

Si tratta di una delle più importanti aziende leader a livello mondiale nei servizi di controllo, verifica e certificazione per Qualità, Ambiente, Salute, Sicurezza e Responsabilità Sociale (QHSE-SA). Nato nel 1828, il Gruppo opera in 140 paesi con 66.000 dipendenti ed un volume d’affari di oltre 4,6 miliardi di Euro (dati 2015).

Bureau Veritas, riconosciuto e accreditato dai più importanti Enti ed Organismi internazionali, supporta i propri clienti nel perseguimento dell’ambizioso obiettivo dello Sviluppo Sostenibile attraverso servizi di formazione, auditing e certificazione. In particolare, nel settore della sostenibilità ambientale e sociale, Bureau Veritas Italia SpA ha sviluppato un ampio portafoglio di servizi, di seconda e/o di terza parte, sugli schemi: ISO 50001 (sistemai di gestione dell’energia), UNI 11352 (Energy service Companies), ISO 14064 (contabilizzazione e rendicontazione degli inventari dei gas ad effetto serra), ISO 14067 (carbon footprint di prodotto/servizio), EU ETS (Emission trading), Biocarburanti e bioliquidi.

Bureau Veritas aggiunge ora stabilmente alle proprie competenze nel campo della sostenibilità ambientale la certificazione ReMade in Italy, il primo schema di certificazione accreditato in Italia sul riciclo, con regole e procedure fissate al fine di verificare la tracciabilità e la trasparenza del processo produttivo.
La certificazione è riconosciuta nei Criteri ambientali minimi (CAM) resi obbligatori dal nuovo Codice Appalti (cd. GPP).


Per approfondimenti
 Gli Enti di certificazione abilitati ad effettuare verifiche ai fini del rilascio delle certificazioni ReMade in Italy.
 Le norme tecniche ReMade in Italy
ACCREDIA: requisiti, norme e documenti per l’accreditamento.

13/02/2017

IN EVIDENZA

  Appalti pubblici in edilizia e criteri ambientali 17 MAGGIO 2017 | CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO, Sala Consiglio ore 9.00 – 14.00   L’incontro […]

» Leggi di più

Nel Report “Attuazione delle politiche ambientali per l’Italia“ la Commissione europea rileva ReMade in Italy come esempio concreto di buona pratica nel campo del GPP. […]

» Leggi di più

Pubblicati in Gazzetta ufficiale i Criteri ambientali minimi obbligatori per gli appalti pubblici nei settori dell’arredo, dell’edilizia e del tessile, con decreto del Ministero dell’Ambiente […]

» Leggi di più

La Commissione europea presenta la panoramica delle azioni intraprese ad un anno dal lancio del “Pacchetto economia circolare“, che come noto, insieme alle proposte di modifiche […]

» Leggi di più

E’ interamente dedicato al valore delle certificazioni ambientali per gli Appalti il nuovo numero monografico del Magazine del Ministero dell’Ambiente – Direzione Certificazione ambientale e […]

» Leggi di più