“L’Economia circolare nelle politiche pubbliche. Il ruolo della certificazione”

Lo Studio dell’Osservatorio ACCREDIA contiene un censimento di tutte le certificazioni citate nei CAM con focus sui CAM dedicati all’Arredo e all’Edilizia: l’analisi si spinge fino a specificare, oltre ai riferimenti e alla norma di accreditamento di ciascuna certificazione, anche i precisi criteri ambientali che ciascuna di esse assolve.

Lo Studio “L’Economia Circolare nelle politiche pubbliche. Il ruolo della certificazione” (Osservatorio Accredia in collaborazione con Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, presentato a Roma il 9 maggio 2018) pertanto rappresenta uno strumento utile per le Pubbliche amministrazioni, una guida per orientarsi nel riconoscimento e la valutazione dei mezzi di prova in tutte le fasi del green procurement.

Secondo l’indagine, l’Italia rimane il Paese europeo leader sul Green Public Procurement e il riferimento per molti altri che stanno intraprendendo un percorso per una concreta applicazione di tali regole.

Ma se da un lato tra i principali ostacoli allo sviluppo del GPP si inseriscono i fattori quali la scarsa formazione sul tema e la monitoraggio, dall’altro, tra gli elementi che ne potenziano l’efficacia, vi è il ricorso all’utilizzo delle certificazioni di parte terza, ritenute anche a livello internazionale uno strumento fondamentale per valutare l’effettiva rispondenza dei prodotti oggetto di acquisto ai parametri ambientali desiderati.


Per un approfondimento sulle certificazioni accreditate per il CAM EDILIZIA, si veda anche:

Circolare Informativa Accredia n. 2/2018 “Disposizioni in merito all’accreditamento in considerazione degli obblighi normativi previsti dall’art. 34 e 82 del Dlgs. 50/2016 ‘Codice dei contratti pubblici’ e dal decreto del MATTM dell’11 ottobre 2017 ‘Criteri ambientali minimi per l’affidamento dei servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici’ (CAM EDILIZIA)

[   L’Economia Circolare nelle politiche pubbliche. Il ruolo della certificazione ]

IN EVIDENZA

Adriatica Asfalti, certificata ReMade in Italy, produce direttamente conglomerati bituminosi a caldo modificati della “nuova generazione” superiori ai conglomerati tradizionali, poichè permettono di realizzare pavimentazioni […]

» Leggi di più

EcoAllene® è il primo materiale proveniente al 100% dal riciclo della parte interna poliaccoppiata (plastica e alluminio) degli imballaggi alimentari, la cui composizione è legata alle […]

» Leggi di più

AMSA e A2A gestiscono il ciclo integrato dei rifiuti, la pulizia delle strade e altri servizi essenziali per l’ambiente, l’igiene e il decoro della città. […]

» Leggi di più

G MIX (Azienda Romiplast) è una materia plastica prima-secondaria costituita da granulato di polimeri provenienti dal riciclo di materie plastiche non pericolose post-consumo, designata R-PMIX-CEM-BTM […]

» Leggi di più