Europa e GPP, Italia prima della classe

Quale è il livello di attuazione del GPP nei 28 Paesi europei?
In quali Paesi sono stati introdotti i criteri ambientali, quali nello specifico e con quale livello di obbligatorietà?

Su Materia Rinnovabile, la mappa del GPP in europa a partire dai dati ufficiali della Commissione europea, curata da Simona Faccioli.
La ricognizione tiene conto di indicatori ben precisi: esistenza di una pianificazione nazionale sul GPP e riferimenti, classi di beni e servizi per i quali sono stati definiti i criteri ambientali, verifica della facoltatività o obbligatorietà degli stessi.

La mappa che ne emerge rivela un’unica area colorata in verde, che è quella occupata dall’Italia. Una volta tanto siamo i primi della classe.


Scarica lo stralcio dell’articolo in pdf.
Visualizza l’articolo su Materia Rinnovabile.
Scarica tutta la Rivista in pdf.

 

 

Salva

IN EVIDENZA

AMSA e A2A gestiscono il ciclo integrato dei rifiuti, la pulizia delle strade e altri servizi essenziali per l’ambiente, l’igiene e il decoro della città. […]

» Leggi di più

G MIX (Azienda Romiplast) è una materia plastica prima-secondaria costituita da granulato di polimeri provenienti dal riciclo di materie plastiche non pericolose post-consumo, designata R-PMIX-CEM-BTM […]

» Leggi di più

Valsir ha certificato ReMade in Italy un’ampia gamma di granuli in polipropilene e polietilene estruso, destinati in modo specifico ad applicazioni di stampaggio, soffiaggio ed […]

» Leggi di più

Ondulit realizza sistemi di copertura che si avvalgono di una esclusiva tecnologia di protezione multistrato dell’acciaio. Questo sistema protettivo assicura elevate prestazioni e grande affidabilità […]

» Leggi di più