Europa e GPP, Italia prima della classe

Quale è il livello di attuazione del GPP nei 28 Paesi europei?
In quali Paesi sono stati introdotti i criteri ambientali, quali nello specifico e con quale livello di obbligatorietà?

Su Materia Rinnovabile, la mappa del GPP in europa a partire dai dati ufficiali della Commissione europea, curata da Simona Faccioli.
La ricognizione tiene conto di indicatori ben precisi: esistenza di una pianificazione nazionale sul GPP e riferimenti, classi di beni e servizi per i quali sono stati definiti i criteri ambientali, verifica della facoltatività o obbligatorietà degli stessi.

La mappa che ne emerge rivela un’unica area colorata in verde, che è quella occupata dall’Italia. Una volta tanto siamo i primi della classe.


Scarica lo stralcio dell’articolo in pdf.
Visualizza l’articolo su Materia Rinnovabile.
Scarica tutta la Rivista in pdf.

 

 

Salva

IN EVIDENZA

Adriatica Asfalti, certificata ReMade in Italy, produce direttamente conglomerati bituminosi a caldo modificati della “nuova generazione” superiori ai conglomerati tradizionali, poichè permettono di realizzare pavimentazioni […]

» Leggi di più

EcoAllene® è il primo materiale proveniente al 100% dal riciclo della parte interna poliaccoppiata (plastica e alluminio) degli imballaggi alimentari, la cui composizione è legata alle […]

» Leggi di più

AMSA e A2A gestiscono il ciclo integrato dei rifiuti, la pulizia delle strade e altri servizi essenziali per l’ambiente, l’igiene e il decoro della città. […]

» Leggi di più

G MIX (Azienda Romiplast) è una materia plastica prima-secondaria costituita da granulato di polimeri provenienti dal riciclo di materie plastiche non pericolose post-consumo, designata R-PMIX-CEM-BTM […]

» Leggi di più