Nuovo CAM ARREDO

Pubblicato il Dm. Ministero della Transizione ecologica 23 giugno 2022 “Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di fornitura, noleggio ed estensione della vita utile di arredi per interni”.

Il nuovo CAM ARREDO (Gazzetta ufficiale dell’ 8 agosto 2022) ha abrogato il precedente CAM dell’11 ottobre 2017 ed entrerà in vigore il 6 dicembre 2022.

 

Rientrano nel campo di applicazione del CAM Arredo, fra gli altri, i seguenti arredi: appendiabiti, archivi verticali, armadi, armadi e scaffali biblioteca, armadi per atti, armadietti, arredamento, arredi per biblioteca, arredi per sala conferenza, arredo informatico, arredo per sale d’attesa e di ricevimento, arredo per scuole d’infanzia, arredo scolastico, articoli di arredamento, attrezzature per catering, attrezzature per refezione, banchi, cabine, carrelli per uffici, cassettiere, comodini, cucine componibili, cuscini, divani, espositori, guanciali, letti, materassi, panchine, porte, poltrone, sedie, sgabelli, tavoli ecc.

 

Le analisi del settore condotte per elaborare i criteri Gpp per gli arredi hanno evidenziato come l’impatto ambientale degli arredi sia dovuto principalmente (80-90%) ai materiali e componenti utilizzati e all’uso di sostanze chimiche per i rivestimenti durante il processo produttivo e il consumo di energia dovuto alla polimerizzazione dei materiali plastici.

Viene quindi promossa l’eco-progettazione degli arredi tramite l’utilizzo di materiali rinnovabili o riciclati, la modularità ed il disassemblaggio non distruttivo per permettere il recupero di parti da utilizzare come ricambi o il riciclo di materiali in impianti autorizzati, che valorizzino le risorse materiali nei modi consentiti dalle leggi vigenti.

 

Molte le previsioni sul contenuto di riciclato degli arredi e degli imballaggi, che sono previste sia nelle specifiche tecniche obbligatorie, sia nei criteri premianti (facoltativi).

Tabella – Le previsioni sul contenuto di riciclato nel nuovo CAM Arredo e la certificazione Remade in Italy

Criterio ambientale minimo

Specifica tecnica/ Criteri premianti

Mezzo di prova

Criteri ambientali minimi per la fornitura di nuovi arredi per interni

4.1.5 Prodotti legnosi

I prodotti finiti sono realizzati con materiale legnoso ovvero fibra di legno proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile ovvero può essere riciclato, ossia le due frazioni di legno sostenibile e legno riciclato possono essere presenti in percentuale variabile con somma 100%.

Per il legno riciclato, il requisito può essere rispettato anche con la certificazione ReMade in Italy® con indicazione della percentuale di materiale riciclato in etichetta.

 

4.1.6 Materiali plastici

Se il contenuto totale di materiale plastico (incluso imbottiture) nel prodotto finito, supera il 20 % del peso totale del prodotto (escluso, quindi, l’imballaggio), allora i componenti in materiale plastico devono essere realizzati per almeno il 30 % con plastica riciclata oppure con plastica a base biologica.

Certificazione “ReMade in Italy®” con indicazione in etichetta della percentuale di plastica riciclata ovvero della percentuale di plastica a base biologica

 

4.1.10 Imballaggi

Ogni imballaggio utilizzato soddisfa i seguenti requisiti:

a) è facilmente separabile in parti costituite da un solo materiale (es. legno cartone, carta, plastica ecc.);

b) è riciclabile in conformità alla norma tecnica UNIEN13430-2005.

Inoltre, gli imballaggi in materiale plastico sono realizzati per almeno il 30 % (ad eccezione del polistirene espanso, la cui percentuale richiesta è di almeno il 20% dal momento dell’entrata in vigore di questo documento, almeno il 25% a decorrere dal primo gennaio 2023 e almeno del 30% a decorrere dal primo gennaio 2025con plastica riciclata oppure con plastica a base biologica.

Certificazione “ReMade in Italy®” con indicazione in etichetta della percentuale di plastica riciclata.

 

 

4.3.5 Rivestimenti riciclati (criterio premiante)

È attribuito un punteggio premiante all’operatore economico che offre arredi in cui i prodotti tessili impiegati per il rivestimento siano costituiti da materiale riciclato.

ReMade in Italy® con indicazione in etichetta della percentuale di materiale riciclato.

 

Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di noleggio di arredi per interni

Si rimanda espressamente a quanto previsto dalle specifiche tecniche 4.1.5. 4.1.6. 4.1.10 di cui sopra.

ReMade in Italy, come sopra indicato.

Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di estensione della vita utile di arredi per interni

6.1.3 Parti e materiali per la riparazione degli arredi

I prodotti forniti devono rispettare quanto previsto dalle specifiche tecniche 4.1.5. 4.1.6.

ReMade in Italy, come sopra indicato.

 

Scopri come ottenere la certificazione ReMade in Italy per il tuo prodotto con contenuto di riciclato.