LA CERTIFICAZIONE SUL CONTENUTO DI RICICLATO

Nuovi Auditor e nuovi Consulenti ReMade in Italy

Si è svolto il  5 settembre 2019, a Pescara, il Corso di abilitazione per Auditor e per Consulenti ReMade in Italy, con relativo test di valutazione finale. Sei alla ricerca di un professionista qualificato? Consulta ora l'albo dei Consulenti Abilitati Consulta ora l'albo dei Auditor Vuoi diventare un Consulente o un Auditor ReMade? Scrivici per ricevere maggiori informazioni

Continua a leggere

INCENTIVI per i prodotti da riciclo – Il quadro complessivo

Il possesso di una certificazione come ReMade in Italy sarà fondamentale per poter accedere agli incentivi previsti da Decreto Crescita e Finanziaria 2019 per i prodotti da riciclo.   Vediamo nel dettaglio gli incentivi e le modalità per accedervi. DECRETO CRESCITA - INCENTIVI PER PRODOTTI RICICLATI Il Dl. 30 aprile 2019, n. 34 (Decreto Crescita), articolo 26-ter, riconosce per l'anno 2020 un contributo pari al 25% del costo di acquisto di: - semilavorati e prodotti finiti derivanti, per almeno il 75% della loro composizione, dal riciclaggio di rifiuti o di rottami ovvero dal riuso di semilavorati o di prodotti finiti; - compost di qualità derivante dal trattamento della frazione organica differenziata dei rifiuti. Se i beni acquistati sono effettivamente impiegati nell'esercizio dell'attività economica o…

Continua a leggere

MILANO GREEN FORUM 12 – 13 – 14 settembre

Al via la prima edizione del Milano Green Forum, laboratorio permanente per riflettere sul rapporto nei contesti urbani tra Pubblica Amministrazione, imprese, terzo settore e cittadini, sul tema ambiente: dal 12 al 14 settembre al MiCo Congressi.     EVENTI A CURA DI REMADE IN ITALY: 12 settembre SALA 2  15.00 - 17.00   13 settembre SALA 1  11.30 - 13.30 Eventi di massa sostenibili? Si può fare! Progettare in senso ecosostenibile un Evento di grandi dimensioni è un traguardo complesso ma raggiungibile e potenzialmente carico di enormi impatti positivi per l'ambiente, il territorio e l'economia, nonché, inevitabilmente, un requisito di coerenza politica per le amministrazioni che intendono perseguire la svolta green. Come fare? Parliamone con i soggetti che stanno lavorando…

Continua a leggere

Le modifiche al Codice Appalti – Il quadro complessivo

Legge Bilancio 2018 e decreto "Sbocca Cantieri" hanno modificato il Codice Appalti. Vediamo quali sono nel dettaglio gli impatti per il GPP.    Legge Bilancio 2019, innalzate le soglie dell'affidamento diretto Fino al 31 dicembre 2019, per l'affidamento di lavori di importo compreso tra 40.000 e 150.000 le Stazioni appaltanti possono procedere mediante affidamento diretto previa consultazione, ove esistenti, di tre operatori economici. Per l'affidamento di lavori di importo compreso tra 150.000 e 350.000 le Stazioni appaltanti possono procedere mediante procedura negoziata previa consultazione, ove esistenti, di almeno 10 operatori economici. Le misure derogatorie dell'art. 36, c. 2 Codice Appalti sono previste "Nelle more di una complessiva revisione del Codice dei contratti pubblici" e interessano, nell'ambito delle procedure interessate dall'applicazione dei CAM, quelle…

Continua a leggere

Sostenibilità e resilienza nella pianificazione della città: un contributo al dibattito sul PGT

Venerdì 12 luglio si terrà, dalle 14.30 alle 18.30 in via Solferino 17, il convegno organizzato dalla Fondazione dell'Ordine degli Architetti di Milano, in collaborazione con il Comune di Milano sul tema della sostenibilità nell'ambito del Piano di Governo del Territorio. Il convegno mira a fornire informazioni tecniche, studi scientifici, esperienze dirette e certificazioni necessarie per affrontare i temi legati alla sostenibilità e alla resilienza all'interno della progettazione territoriale, guidando la prassi amministrativa per gli enti pubblici e quella operativa per i professionisti, focalizzando l’attenzione sui temi della permeabilità dei suoli, dei materiali di impiego e del calcolo del carbon footprint. PROGRAMMA Introduzione e moderazione a cura di Alessandro Trivelli, Consigliere Ordine Architetti di Milano Storia ed esperienza del Comune di Bologna: la…

Continua a leggere

EREK, competività delle imprese attraverso l'efficienza delle risorse

ReMade in Italy entra a far parte della piattaforma EREK (Resource Efficiency Knowledge Centre), strumento messo a disposizione delle PMI per aiutare a ridurre i costi in termini di energia, materiali e acqua. Il modello della Circular Economy non si limita alla “chiusura del cerchio” del ciclo produttivo, poiché implica nuovi modelli di business, nuovi modi di progettare, nuovi strumenti per ottimizzare i processi. EREK nato per iniziativa di un gruppo di organizzazioni che forniscono servizi in supporto alle PMI, vuole essere punto di riferimento sullo stato dell’arte e sulle soluzioni più innovative per l’uso efficiente delle risorse La piattaforma offre strumenti, condivide informazioni e opportunità imprenditoriali per diffondere nuovi modi per raggiungere l'efficienza delle risorse, sopratutto mediante la trasformazione…

Continua a leggere

Chiudere il cerchio

PROSPETTIVE E PROGETTI PER L'ECONOMIA CIRCOLARE  [icon name="map-marker" class="" unprefixed_class=""] Convegno lunedì 6 maggio 2019, in Via Limitese 108, a Vinci.   L'economia circolare è diventata un punto fondamentale da cui poter parlare di sviluppo sostenibile. Grazie alla partecipazione di numerosi esperti del settore sarà possibile analizzare le dinamiche all'opera nella trasformazione dell'economia, sia sul territorio toscano che su quello nazionale.   L'evento sarà gratuito e a numero chiuso, pertanto, se sei interessato a partecipare, ti preghiamo di rispondere all'invito entro e non oltre il 30 aprile.   [PARTECIPA]    [SCARICA IL PROGRAMMA]

Continua a leggere

GreenFEST

GreenFEST è un progetto cofinanziato dal programma comunitario LIFE – Governance e Informazione Ambientale. Il progetto mira a diffondere le Buone Pratiche esistenti in Italia di Green Public Procurement per l’adozione di Criteri Ambientali Minimi nel settore delle attività culturali finanziate, promosse o gestite da Soggetti Pubblici. GreenFEST si impone i seguenti obiettivi: Migliorare le politiche per gli appalti pubblici negli eventi culturali finanziati, promossi o organizzati da enti pubblici orientandoli verso la sostenibilità ambientale con l'introduzione di criteri sociali ed ambientali nelle procedure di appalto; Dirigere al contempo la catena di approvvigionamenti verso l'eco-innovazione di prodotti e servizi. Definire nuovi Criteri Ambientali Minimi negli appalti pubblici e nella Normativa. Migliorare la conoscenza della legislazione ambientale nel settore culturale. Procurare…

Continua a leggere
Chiudi il menu